IL PERCORSO DIDATTICO

Fare l’insegnante di musica è un lavoro meraviglioso. Essere un insegnante di musica, un’attitudine stupenda.

La formazione di Una Maestra di Musica si divide in due percorsi, che proseguono parallelamente per tutti e sette i mesi, e usufruiscono entrambi delle parti comuni.

PERCORSO 0-6 ANNI

PERCORSO DAI 6 ANNI IN SU

IL PERCORSO PER INSEGNARE LA MUSICA AI BAMBINI DA 0 A 6 ANNI

IL PERCORSO PER INSEGNARE LA MUSICA AI BAMBINI DAI 6 ANNI IN SU, RAGAZZI E ADULTI

Il tuo universo didattico è costellato da innumerevoli esperienze: corsi formativi, workshop domenicali, campus estivi, svariati campi d’addestramento scolastici…Tutte queste esperienze, positive o negative che siano state, contribuiscono a loro modo a renderti l’insegnante che sei oggi. Negarle in toto solo perchè hai conosciuto una nuova metodologia illuminante, sarebbe per me un grosso errore: il mio obiettivo è portare la tua esperienza in una nuova didattica. Quelle che analizzerai con me sono delle nuove fondamenta per la formazione del tuo modo di insegnare, che costruirai in base alle tue esperienze pregresse.

Quali sono queste nuove fondamenta? Il mio metodo, costruito negli anni grazie al contatto con tantissime metodologie diverse, si basa sulle sequenze di apprendimento

Cos’è una sequenza di apprendimento?

Una sequenza di apprendimento è il corretto susseguirsi delle competenze, proposte all’allievo secondo un procedimento graduale.

E dunque, quando una sequenza di apprendimento è corretta?

Quando è cucita su misura per l’allievo che hai davanti, gli calza a pennello, ed è in grado di lavorare sulla sua motivazione intrinseca ad un livello profondo. E nel contempo, quando rispetta i suoi tempi di apprendimento, strettamente personali e favolosamente unici. 

All’interno di una sequenza di apprendimento, i contenuti vengono proposti in ordine graduale, secondo i tempi di elaborazione di ogni allievo. Ma come fare a riconoscere questi tempi di apprendimento? Insieme a me, oltre che alle corrette sequenze di apprendimento, imparerai a riconoscere gli elementi che amo definire “le cartine tornasole” del processo musicale: dei dialoghi sonori con l’allievo che ci permettono di capire in che momento dell’apprendimento si trova.

Eta’ anagrafica ed età musicale non coincidono quasi mai: ecco perchè a noi, figli della didattica anni ’30 nonostante fossimo adolescenti negli anni ’90, il modo in cui è stato insegnato è fondamentalmente incorretto. Sia da un punto di vista educativo che da un punto di vista musicale: pedagogicamente parlando, le vecchie metodologie hanno portato la musica “fuori da te”, sullo spartito, e hanno delegato la tua motivazione intrinseca di allievo ad un fantomatico talento che avresti dovuto possedere per disegno divino; didatticamente, sono stati applicati uno via l’altro una serie di libri antiquati che si sono sostituiti alla vera didattica.

Questo percorso didattico fa per te se:

sei in cerca di un metodo universale, applicabile ad ogni allievo e ad ogni fascia d’età

vuoi essere pienamente consapevole del processo musicale che avviene quando insegni

desideri essere in grado di creare un tuo approccio didattico unico, metodico e preciso

vuoi fare in modo che la tua didattica rispecchi i tuoi valori di essere umano, perchè sai che educativamente hai un ruolo sociale non indifferente 

Quanto può essere faticoso fare l’insegnante, senza un’adeguata preparazione?

Ho sperimentato anch’io all’inizio della mia carriera di insegnante questa difficoltà, in tutto il suo splendore: prendi un allievo che è figlio dell’amica, inizi ad insegnargli il pianoforte (ma sì, tanto tu ci sai mettere le mani), rispolveri vecchi libri di tecnica (Hanon, Beyer…brrrr) e ti accorgi subito che hai sbagliato a dirgli di sì, e che un’ora di pianoforte diventerà il momento più faticoso della tua settimana. 

Ora, tutto ciò appartiene ad un passato molto passato, e nel 2020 abbiamo un sacco di strumenti pedagogici per capire che possiamo fare molto di meglio di così, smettendo di “torturare” i malcapitati, per quanto simpatici possiamo essere, e noi stessi durante queste sfortunate lezioni.

Didatticamente invece, il problema principale che ho riscontrato in queste lezioni è la mancanza di un pensiero critico nella ricerca delle sequenze di apprendimento: fondamentalmente, si tende ad insegnare come è stato insegnato a noi quando eravamo bambini.

I tre elementi fondamentali del mio metodo:

le sequenze di apprendimento

una pedagogia musicale consapevole

la ricerca dell’allineamento con i tuoi valori personali

E’ un metodo solido, che mette l’insegnante e l’allievo al centro della scena. Non è sufficiente applicarlo, è necessario viverlo. E forse, proprio la bellezza di essere parte del processo educativo e di apprendimento dell’allievo è quello che rende questo metodo unico.

Di certo il mio metodo non fa per te se pensi che:

mi piacciono i bambini, basta questo per essere una buona insegnante

vuoi continuare a lavorare con attività prese ripetutamente dal web o da libri, per avere sempre “cose nuove” da proporre ai bambini

pensi che fai già abbastanza per il tuo lavoro, e faresti meno fatica a comprare l’ennesimo nuovo libro di metodologia appena uscito

Bene, ora sei sicuramente pronto e ricettivo per le meraviglie didattiche di questo percorso formativo in cui mi avrai al tuo fianco per sette mesi interamente!

PERCORSO 0-6 ANNI

L’ apprendimento musicale dell’essere umano, quando comincia e perchè; gli obiettivi didattici con ciascuna fascia d’età

Le sequenze di apprendimento: pattern strutturali, modi e metri sequenziali per sostenere l’apprendimento

Dialoghi sonori con il bambino da 0 a 4 anni: come strutturarlo e sostenerne la musicalità 

Attività singole vs percorso: come creare ed integrare le attività in modo omogeneo e sequenziale; il setting di musica; 

La gestione della classe, nelle strutture e con i gruppi privati

Il bambino di 5-6 anni: come strutturare un percorso ad hoc su questa fascia d’età così particolare la motivazione intrinseca dell’allievo: come stimolarla, riconoscerla e valutare i progressi

Crea il tuo metodo: l’allineamento con i tuoi valori di insegnante

PERCORSO DAI 6 ANNI IN SU

Le sequenze e il processo di apprendimento dell’essere umano: accompagnare il bambino sullo strumento musicale o nello studio del canto

Pattern strutturali, modi e metri sequenziali per sostenere l’apprendimento. Il ruolo del canto

Il flusso della lezione: imparare a gestirne i momenti per una didattica che spacca

Lezione individuale VS lezione di gruppo per ogni fascia d’età. La gestione della classe e dei workshop singoli

La motivazione intrinseca dell’allievo: strutturare un programma per un apprendimento duraturo

Attività sequenziali per sostenere l’apprendimento: il divertimento a lezione e l’importanza della relazione

Crea il tuo metodo: l’allineamento tra la tua didattica e i tuoi valori di insegnante

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: